SIRIA

Oggi l’attenzione del mondo è concentrata sulla guerra in Ucraina, ma non possiamo permetterci che i bambini siriani vengano dimenticati.

Undici anni di conflitto sono rabbia, un’intera generazione di bambini che non conosce altro che guerra, paura e vita dura in un campo profughi.

I bambini siriani nel Paese vivono ancora in condizioni tragiche, vivono in campi sporchi e insicuri, sottoposti a bombardamenti e attacchi aerei e affrontano quotidianamente fame, malattie e malnutrizione.

Nel nord della Siria, i bombardamenti continuano a uccidere civili e costringere le famiglie a lasciare le loro case ogni giorno.

A undici anni dall’inizio del conflitto, la Siria non è ancora un luogo sicuro per i bambini. Vivono ancora nella violenza della guerra, soffrono il dolore e la perdita di tutto, sradicati dalle loro case e in alcuni casi costretti a trasferirsi più volte.

Categorie:

Nessuna risposta.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.