Ecco un altro segno del nostro amico Covid

Pubblicato sul The New Work Times (clicca qui per la versione originale in inglese) Scritto da Roni Caryn Rabin

Prima dell’epidemia di coronavirus, la dottoressa Lindy Fox, dermatologa di San Francisco, vedeva quattro o cinque pazienti all’anno con geloni: lesioni dolorose rosse o viola che in genere emergono sulle dita delle mani o dei piedi in inverno.

Nelle ultime settimane ha visto dozzine.

“Improvvisamente, siamo inondati di dita dei piedi”, ha detto il dottor Fox, che pratica presso l’Università della California, San Francisco. “Ho cliniche piene di persone che entrano con nuove lesioni dei piedi. E non sono le persone che hanno avuto geloni prima, non hanno mai avuto niente di simile. “

Non è nemmeno il periodo dell’anno per i geloni, che sono causati dall’infiammazione nei piccoli vasi sanguigni in risposta a condizioni di freddo o umidità. “Di solito, lo vediamo nel pieno dell’inverno”, ha detto il dottor Fox.

Il dottor Fox non è il solo ad essere inondato di casi. A Boston, la dott.ssa Esther Freeman, direttore della dermatologia sanitaria globale presso il Massachusetts General Hospital, ha affermato che anche la sua clinica di telemedicina è “completamente piena di dita dei piedi”. Ho dovuto aggiungere ulteriori sessioni cliniche, solo per occuparmi dei consigli sulle dita dei piedi. Le persone sono molto preoccupate. “

Le lesioni stanno emergendo come l’ennesimo sintomo rivelatore di infezione con il nuovo coronavirus. I segni più importanti sono una tosse secca e mancanza di respiro, ma il virus è stato collegato a una serie di effetti insoliti e diversi, come la confusione mentale e un ridotto senso dell’olfatto.

I funzionari sanitari federali non includono le lesioni delle dita dei piedi nell’elenco dei sintomi del coronavirus, ma alcuni dermatologi stanno spingendo per un cambiamento, dicendo che il cosiddetto dito di Covid dovrebbe essere motivo sufficiente per il test. (Covid-19 è il nome della malattia causata dal coronavirus.)

Numerosi documenti medici provenienti da Spagna, Belgio e Italia descrivono un’ondata di lamentele riguardo a lesioni dolorose alle dita dei piedi, ai talloni di Achille e alla pianta dei piedi; se i pazienti fossero infetti non era sempre chiaro, perché altrimenti erano sani e i test erano limitati.

La maggior parte dei casi è stata segnalata in bambini, adolescenti e giovani adulti e alcuni esperti affermano che potrebbero riflettere una sana risposta immunitaria al virus.

“Il messaggio più importante per il pubblico non è il panico – la maggior parte dei pazienti che stiamo vedendo con queste lesioni stanno andando molto bene”, ha detto il dott. Freeman.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *