Intercettazione di conversazioni militari russi

“Hanno portato i prigionieri dentro, fk, li ho torturati, fk, e gli ho tagliato le dita e gli ho tagliato le loro mani, Ho detto: “Mettetele su una pala oppure un mattone,” ed erano tipo:” Ahh!” urlando … Stronza, chiedendomi, “Salavat, da dove vieni, sei davvero un selvaggio…”

Categorie:

Nessuna risposta.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.