L’obiettivo di Putin non è solo una crisi alimentare ma anche una crisi migratoria, l’ex ambasciatore tedesco a Mosca Rüdiger von Fritsch ha detto a Tagesspiegel

Il calcolo di Putin è che dopo l’interruzione delle forniture di grano, la gente affamata fuggirà da queste regioni e cercherà di raggiungere l’Europa – come milioni di siriani fuggiti dagli orrori della guerra.

Con una nuova ondata di rifugiati, Putin vuole destabilizzare l’Europa e mettere pressione politica sui governi occidentali per abbandonare la loro linea dura sulla Russia. Questa è una nuova “guerra ibrida”, ha detto Rüdiger.

Von Fritsch non crede nella fine imminente della guerra sul territorio dell’Ucraina, dal momento che ora Putin si trova di fronte alla questione del mantenimento del suo potere.

“Pertanto, la probabilità della continuazione e dell’escalation della guerra è alta”, ha detto von Fritsch.

Categorie:

Nessuna risposta.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.