Il bagnino muore per salvare due bambini: sul web diventa un eroe. «Ma i genitori si sono dileguati»

La tragedia è avvenuta ieri mattina. Rahhal Amarri, che gestiva lo stabilimento Lido dei Gabbiani, aveva visto due bambini in difficoltà, con la corrente che li stava trascinando verso il largo. Il 42enne marocchino è riuscito a salvare uno dei due bimbi, portandolo a riva, poi si è rituffato per salvare il secondo, verso cui stava arrivando anche l’altro soccorritore; quest’ultimo ha afferrato il bimbo e l’ha portato a riva, aiutato dal bagnino, mentre Amarri è rimasto dietro, colpito probabilmente da un malore. Il bagnino a quel punto ha preso il pattino di salvataggio ed è andato a soccorrere Amarri, che però aveva perso i sensi. La piccola imbarcazione è giunta poco dopo a riva, il bagnino e l’altro soccorritore hanno tentato di rianimare il 42enne, ma è stato tutto inutile, anche l’utilizzo di un defibrillatore.

Categorie:

Nessuna risposta.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.