Comune di Ventimiglia: riepilogo dei provvedimenti fino al 27/4/2020

Comune di Bordighera: misure cmunali di sostegno economico attivita commerciali

EMERGENZA COVID 19 – MISURE COMUNALI DI SOSTEGNO ECONOMICO ATTIVITA’ COMMERCIALI MODULISTICA PER RICHIESTA CONTRIBUTI

In attuazione della deliberazione della Giunta comunale n. 65 del 01/04/2020 avente ad oggetto “Emergenza COVID-19 – misure comunali di sostegno economico”, di seguito sono pubblicati i moduli da compilare ai fini dell’erogazione dei contributi previsti dalla suddetta deliberazione (TOSAP attività commerciali, CANONI mercato operatori ambulanti, IMU immobili locati ad attività commerciali). I moduli, completi degli allegati indicati sugli stessi, dovranno essere consegnati all’Ufficio Tributi tramite e-mail (per TOSAP e IMU: tributi2@bordighera.it e per CANONI: tributi@bordighera.it), PEC (bordighera@legalmail.it), racc. A/R (Comune di Bordighera – Ufficio Tributi – Via XX Settembre n. 32 18012 Bordighera), o a mano tramite consegna all’Ufficio Protocollo del Comune. In quest’ultimo caso, si precisa che, qualora il modulo di richiesta del contributo non sia personalmente consegnato dall’avente diritto, ma da altro soggetto, quest’ultimo dovrà essere munito di delega e di copia di un documento di identità.

Scadenza presentazione domande:

TOSAP attività commerciali – 30 giugno 2020

CANONI mercato operatori ambulanti – 30 giugno 2020

IMU immobili locati ad attività commerciali – 15 maggio 2020

Comune di Taggia: obbligo di utilizzo delle mascherine: tutte le informazioni utili sul provvedimento

EMERGENZA CORONAVIRUS, obbligo di utilizzo delle mascherine: tutte le informazioni utili sul provvedimento

Il Sindaco Mario Conio ha firmato l’ordinanza sindacale n. 50 del 03.05.2020 che prevede a partire da domani lunedì 4 maggio, l’obbligo di mascherina nei seguenti casi:

✅ Nelle aree pubbliche ed aperte al pubblico, quali a titolo esemplificativo e non esaustivo, piazze, strade, giardini del territorio comunale,

✅ all’interno degli edifici pubblici e privati aperti al pubblico (ad. es. esercizi commerciali ed artigianali, uffici postali, banche, stazioni, ecc.);

✅ nelle aree pubbliche e private adiacenti agli edifici di cui sopra, per il tempo di attesa necessario ad accedervi;

✅ sui mezzi di trasporto pubblici, compresi taxi e auto a noleggio con conducente, nonché negli spazi pubblici riservati alle fermate dei mezzi medesimi;

🔹Sono esonerati dall’obbligo di cui sopra:

🔹i soggetti che versino in particolari condizioni di salute, attestate da specifica certificazione medica, che determinano una situazione di intolleranza alla mascherina;

🔹i soggetti con forme di disabilità non compatibili con l’uso continuativo della mascherina ovvero i soggetti che interagiscono con i predetti;

🔹i bambini con età inferiore ai 6 anni;

🔹I soggetti impegnati nello svolgimento in forma individuale, nel rispetto del distanziamento sociale e delle normative vigenti, di attività sportiva;

✅ Ai fini di cui sopra, possono essere utilizzate mascherine monouso o mascherine lavabili, anche auto-prodotte, in materiali multistrato idonei a fornire una adeguata barriera e, al contempo, che garantiscano comfort e respirabilita’, forma e aderenza adeguate che permettano di coprire dal mento al di sopra del naso.

Comune di Taggia: nuova disciplina per la circolazione delle persone sul territorio comunale a seguito di ordinanza del presidente della Regione Liguria

Il Sindaco Conio ha firmato l’ordinanza sindacale che regola l’accesso al cimitero comunale e mantiene il divieto di accesso ai cittadini di alcuni luoghi sotto elencati, poiché si è ritenuto che al loro interno non fosse possibile garantire le condizioni minime di sicurezza; in particolare:

A decorrere dalle ore 10,00 del giorno 27 aprile 2020, le località del territorio comunale in cui si mantiene il divieto di accesso alle persone, perché potenzialmente idonee a determinare assembramenti sono le seguenti:

– le spiagge di tutta la fascia costiera comunale;

– il campo sportivo polifunzionale posto tra le Scuole elementari di Via “Ottimo Anfossi” e le frontistanti Scuole medie “Ruffini”.

– i parchi giochi infantili di viale delle palme, Lungomare, Regione Borghi, Via Lungo Argentina e Via Ottimo Anfossi.

Nei suddetti spazi si ribadisce che e’ vietata la presenza e gli spostamenti di persone fisiche. Resta inteso che ogni luogo del territorio comunale non espressamente citato nella presente ordinanza è da considerarsi accessibile ai cittadini.

 Dalle ore 15,00 del giorno 27 aprile 2020, è consentito l’accesso al Civico Cimitero del pubblico alle seguenti condizioni:

– Rispetto distanza di sicurezza interpersonale (minimo un metro)

– Obbligo di indossare mascherina di protezione

– In caso di tumulazione di un defunto, è consentita la presenza del coniuge o convivente del deceduto e dei parenti in linea retta di primo grado, sempre nel rispetto delle norme di cui ai punti precedenti;

Di dare atto che dal 27 aprile 2020 e’ in vigore l’ordinanza del Presidente della Regione Liguria n. 22/2020, che si allega alla presente, che consente una maggiore libertà di circolazione alle persone e amplia il numero di attività produttive consentite.

Ordinanza Comune di Sanremo

A seguito dell’ordinanza regionale di ieri, stamattina il Sindaco di Sanremo Alberto Biancheri ha riunito gli assessori e i dirigenti dei vari settori comunali e ha disposto alcuni provvedimenti specifici per il territorio comunale di Sanremo. Ecco le principali novità:

– la riapertura al transito della pista ciclopedonale, dalle ore 6 alle 22, per consentire attività motorie all’aria aperta come la corsa, la bicicletta o le passeggiate, in forma individuale o con residenti nella stessa abitazione;

– la riapertura dei cimiteri comunali, in forma individuale o con residenti nella stessa abitazione;

Con altra ordinanza si è invece predisposta la riapertura nei mercati ambulanti e rionali dei banchi di soli generi alimentari, con l’obbligo di distanziamento tra i banchi e di utilizzo di guanti e mascherine per gli esercenti; i mercati ambulanti e rionali che riapriranno per i soli banchi di generi alimentari sono quelli di San Martino, Foce, mercatino sulla ciclabile fronte Morgana e quello abitualmente sito in piazza Eroi Sanremesi che verrà spostato in piazza Muccioli.

Il Sindaco ricorda che è vigente l’obbligo di utilizzo di dispositivi di protezione individuale in tutti i locali al chiuso accessibili al pubblico e sui mezzi di trasporto pubblico.

Ricorda, altresì, anche l’obbligo di mantenere le distanze interpersonali e l’assoluto divieto di assembramenti.

Il Sindaco rileva che la discrepanza temporale tra il Dpcm e l’ordinanza regionale di ieri (26 aprile 2020) ha creato una grande confusione nella cittadinanza e si auspica una maggiore univocità nelle direttive nei prossimi giorni e nelle prossime settimane, anche perché la situazione sanitaria continua a richiedere grande attenzione.

Infine , il Sindaco fà appello al senso di responsabilità di tutti i suoi concittadini, che hanno sempre mostrato grande disciplina nelle ultime settimane, affinché le nuove attività consentite siano sempre svolte con grande cautela e nel pieno rispetto delle norme comportamentali previste.

Coronavirus, Imperia conferma misure restrittive sino al 3 maggio.

“Dati epidemiologici non consentono estensioni, seguiamo crono-programma Governo”

Il sindaco di Imperia, Claudio Scajola, ha appena firmato un provvedimento che conferma sino al 3 maggio 2020 le disposizioni della propria ordinanza del 15 aprile 2020 per il contenimento e la gestione dell’emergenza epidemiologica in corso.

Il primo cittadino del Capoluogo ha disposto di attenersi alle disposizioni vigenti dettate dal Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri del 10 aprile 2020 valevoli fino al 3 maggio 2020 e “di attuare la c.d. Fase 2 secondo le disposizioni e il crono-programma disposto dal DPCM di ieri, che sarà vigente a partire dal 4 maggio 2020”.

La decisione è stata assunta alla luce dei dati epidemiologici riscontrati nella Città di Imperia, tuttora di particolare rilevanza, che “non consentono l’adozione di misure estensive rispetto a quanto disposto a livello nazionale”.

Nel provvedimento si sottolinea che “l’adozione di nuove misure a livello locale contribuisce a diffondere incertezza tra i cittadini sulle norme effettivamente vigenti e sul comportamento corretto da adottare, nonché sull’azione di controllo da parte delle Forze dell’Ordine e degli Enti a ciò preposti”.

Il provvedimento è stato trasmesso al Presidente del Consiglio dei Ministri, al Ministro dell’Interno, al Ministero agli Affari regionali, al Commissario della Protezione Civile, al Prefetto di Imperia e al Presidente della Regione Liguria

Obbligo delle mascherine all’interno degli esercizi commerciali di Imperia

È quanto previsto dall’ordinanza firmata dal sindaco, che integra le disposizioni già assunte al fine di ridurre i rischi di contagio da COVID 19 sul territorio comunale.

La decisione arriva alla luce della prima fornitura di mascherine chirurgiche alla popolazione, effettuata dalla Regione Liguria tramite il servizio di Poste Italiane.

L’obbligo si rivolge a tutte le attività economiche e dei servizi di cui è consentita l’apertura in base alle misure adottate dal Governo e per i clienti e l’utenza delle stesse. La mascherina sarà obbligatoria anche per gli ambulanti dei banchi alimentari che riprenderanno l’attività settimana prossima e per tutti coloro che entreranno nell’area del mercato.

Non ci sarà invece l’obbligo di indossare le mascherine per chi semplicemente cammina per strada.