Perche così poche vittime in Germania

Perché i Tedeschi si sono organizzati per tempo. Appena è giunta la notizia dell’epidemia a Wuhan, i laboratori tedeschi si sono messi a produrre grandi quantità di kit per effettuare i testA fine febbraio ne avevano già scorte sufficienti per poter effettuare 350000 test la settimana. Questa vasta disponibilità ha permesso di identificare rapidamente i contagiati, sottoporre a test tutti i loro contatti e intervenire subito a isolare e curare i malati senza dover mettere in isolamento anche il resto della popolazione. La grande quantità di test effettuati è il motivo per cui la mortalità per coronavirus è così bassa in Germania: la maggior parte dei contagiati sono stati identificati e isolati rapidamente.

Lo dice il Dr. Christian Drosten, virologo capo alla Charité, intervistato dal New York Times. Inoltre la grande maggioranza dei malati sono stati sottoposti a cure molto tempestivamente, agli stadi iniziali della malattia, il che ha permesso di salvarne percentualmente di più che in Italia o negli altri paesi dove le cure sono state riservate, per necessità, ai pazienti che già si stavano aggravando.

Il personale sanitario in Germania è sottoposto costantemente al test. Per velocizzare il procedimento in laboratorio, si sottopongono alla prova 10 tamponi per volta, soltanto le persone che fanno parte di un lotto risultato positivo vengono nuovamente testate.

Qui l’articolo in originale ed integrale pubblicato su fondazione camis di Fonseca

In Germania il primo contaggio

In Germania per primi hanno identificato il contagio proveniente dalla Cina in Baviera. Il 27 gennaio hanno identificato i primi contatti, hanno pubblicato l’informazione su NEJM il 30 gennaio ( vedi sotto) e si sono organizzati di conseguenza facendo tantissimi tamponi mirati.
Nel report del 30 gennaio hanno anche sottolineato che il contagio è avvenuto in assenza di sintomi. I tedeschi hanno fatto le cose per bene, muovendosi tempestivamente. Tutti gli altri, noi compresi, hanno ignorato l’evidenza.

https://www.nejm.org/doi/full/10.1056/NEJMc2001468

Coronavirus, fosse comuni nello stato di New York: le riprese dal drone

https://video.repubblica.it/dossier/coronavirus-wuhan-2020/coronavirus-fosse-comuni-nello-stato-di-new-york-le-riprese-dal-drone/357947/358506?ref=fbpr&fbclid=IwAR3F1mDLRs9MLBsV33qa3gDiNeH1UyLukZ4io8oYIQcgYQYXc-j0fN2JldM