Moriremo tutti, prima o poi … Almeno andremo in paradiso

La tv russa definisce probabile un attacco nucleare: “Moriremo tutti, prima o poi”

Inquietanti le partole nei talkshow delle televisioni russe, in paese che èpreppara il suo popolo a una guerra nucleare e alla morte colelttiva promettendo il paradiso

Vladimir Avatkov, diplomatico del Ministero degli Affari esteri, che nel corso dello show 60 Minuti ha fatto un’analisi tutt’altro che rosea del’attuale situazione bellica: “Quello che sta succedendo non riguarda l’Ucraina, ma il futuro ordine mondiale, nel quale non c’è spazio per l’egemonia e dove la Russia non può rimanere isolata“. La conduttrice Olga Skabeeva, parlando del vertice Nato a Ramstein, ha definito l’ipotesi di un riarmo occidentale la “dimostrazione che questa è davvero la terza guerra mondiale, non più solo un’operazione speciale, con quaranta paesi contro di noi… Hanno dichiarato guerra

Margarita Simonyan: “Tutto finirà con un attacco nucleare. Per me è il risultato più probabile. Questo da un lato mi fa orrore, ma dall’altro ho la consapevolezza che è quello che è“. Solovyov ha quindi aggiunto: “Ma noi andremo in paradiso, mentre loro semplicemente gracchiano”. Simonyan ha concluso cercando di “confortare” il pubblico: “Moriremo tutti un giorno


https://www.fanpage.it/

Categorie:

Nessuna risposta.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.